RESTYLING DI UNA POLTRONA (in 5 passaggi)

Per eseguire il restyling di una poltrona d’epoca con la struttura in legno, puoi seguire questi 5 semplici passaggi.

  1. recupera una poltrona in un negozio di oggetti d’arte, da un falegname, o rispolvera quella che hai cacciato in soffitta.
  2. fatti aiutare da un falegname di fiducia in grado di effettuare anche lavori di piccolo restauro e carteggio.
  3. scegli una paletta di colore con gradazione di toni: ti servirà per la coloritura delle parti in legno.
  4. acquista la stoffa che piu’ ti piace, seguendo le mie accortezze per realizzare la fodera della poltrona e prendere le misure  correttamente. ATTENZIONE! l’altezza  della stoffa varia da prodotto a prodotto. Generalmente quelle pesanti (uso tappezzeria) hanno un’altezza tra i 140 e i 150cm. La stoffa va bagnata prima di essere utilizzata!
  5. incarica un tappezziere di fiducia per la cucitura e/o la chiodatura del tessuto. ATTENZIONE! Spesso le parti in piuma sono da riempire o da disinfettare. Meglio incaricare il tappezziere nel cambiare completamente l’imbottitura.

 

Pe calcolare correttamente la metratura della stoffa dovrai misurare:

– Larghezza dello schienale della poltrona nel suo punto più ampio

– Altezza dello schienale della poltrona
– Spessore dello schienale della poltrona
-Distanza fra il bordo superiore dello schienale e la seduta
– Lunghezza dei braccioli
-Distanza fra i braccioli e il pavimento
-Distanza fra i braccioli e la seduta
-Lunghezza della seduta
-Ampiezza della seduta
-Spessore del cuscino della seduta
-Scegli le passamanerie per i braccioli e le rifiniture, e i chiodi, se ti piacciono per le impunture

La poltrona di fine ‘800, qui in foto, è stata pensata in abbinamento a una scrivania, in una camera da letto. I tessuti che ho scelto per il restyiling sono le bellissime stoffe francesi di Casadeco.

ATTENZIONE! Quando decori più oggetti di una stessa stanza con la medesima stoffa, evita di appesantire troppo l’ambiente e mixa i tessuti di una paletta (con le stesse gradazioni cromatiche) in modo da creare delle alternanze di texture, sui  toni di colore compatibili. Riporta quindi i diversi tessuti su alcuni oggetti, per creare divertenti mood: io, per esempio, ho scelto di vestire con la paletta di Fontainebleau e Chantilly di Casadeco anche il pannello della testata del letto, i paralumi e i tendaggi della camera da letto in cui è stata inserita questa poltrona.

E tu? Hai una poltrona a cui mettere un vestitino nuovo? Che stoffa sceglieresti? Postami qui sotto le tue idee o scrivimi se posso esserti di aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *